#AGLshoetrilogy

Le immagini premiano un seducente minimalismo, per donne consapevoli della ricchezza della propria personalità, della loro cultura e del loro pensiero. In primo piano troviamo una donna, una bellezza insolente ed insolita, il cui lavoro e successo sono stati costruiti nel tempo con costanza e determinazione. 

Attrice ed anche producer di film indipendenti ed interprete di personaggi di spessore, artefice di scelte professionali singolari, ma piene di significato. Maggie Gyllenhaal, un’artista a suo agio anche in ruoli hot e dissacranti, che si è distinta proprio nel rappresentare donne mai banali nella loro complessità. Musa delle sorelle Giusti, poichè impersonifica appieno le contraddizioni di ogni donna. Forte e fragile, ammiccante e fiera, pura ed oscura. Maggie riassume con stupefacente semplicità l’avanguardia, la sofisticatezza ed il movimento, che sono i valori cardine delle sorelle e del brand. La trilogia si ritrova anche nelle immagini, tre, che immortalano tre prodotti rappresentativi della collezione Primavera/Estate 2018: il mule FLUID, la ballerina SOUTACHE e il sandalo TATTOO. Modelli minimali e contemporanei, che esaltano l’amore per la manifattura intesa come sapiente scelta dei materiali, costruzione di forme geometriche ed essenziali, dalla calzata perfetta e con dettagli unici. Le sorelle Giusti esprimono nelle loro collezioni la trilogia della sensibilità femminile, dove la tradizione è la base per l’evoluzione e lo stile, unico e multiforme, è tenacemente fatto da donne per le donne.